Al Sig. Prefetto della Città TARANTO

Al Sig. Sindaco della Città TARANTO

Al sig. Dirigente Settore Patrimonio Comune di TARANTO

Al sig. Dirigente Settore Lavori Pubblici  Comune di TARANTO

 

Oggetto: condizioni terreno di gioco Stadio Comunale Erasmo Iacovone.

In relazione allo stato in cui versa il terreno di gioco del campo principale dello stadio Erasmo Iacovone che non consente più di dilazionare nel tempo ed ulteriormente gli interventi da attuare al fine di ripristinare il manto erboso attraverso l’individuazione e la tempestiva realizzazione di opere strutturali idonee e definitive, si richiede alle SS.LL.II. un intervento immediato, deciso e concludente sia per tutelare un bene pubblico in progressivo e continuo deterioramento che per salvaguardare la incolumità fisica degli atleti e degli addetti ai lavori appartenenti alla SSD Taranto FC 1927 e delle squadre ospiti durante le partite di campionato e gli allenamenti.

Si consideri, tra l’altro, che si va incontro alla stagione invernale con conseguenti e più frequenti precipitazioni atmosferiche che peggioreranno – qualora non si intervenisse tempestivamente – lo stato di completo abbandono e disfacimento in cui versa, attualmente, il terreno di gioco.

Tanto potrebbe anche comportare gravi decisioni da parte della Lega Nazionale Dilettanti che penalizzerebbero la squadra e la grande tifoseria tarantina.

Tale eventualità potrebbe determinare anche forti tensioni sociali per il senso di frustrazione civica che ne deriverebbe.

Siamo certi che le SS.LL.II. vorranno, ciascuno per la parte di propria competenza, individuare forme di intervento atte a scongiurare tutto ciò al fine di consentire alla squadra di calcio della Città di continuare a disputare la propria attività e le gare di campionato a Taranto presso lo stadio Iacovone.

Dichiarando sin da ora la propria disponibilità a collaborare nelle forme possibili – anche attraverso un auspicabile incontro – si resta in attesa di un cortese riscontro cogliendo l’occasione per porgere distinti saluti.

Il Presidente
Elisabetta Zelatore

4 risposte a “La società scrive alle Istituzioni”

  1. alessandro scrive:

    Ritengo che come in tutti i canoni di locazione , bisogna prima determinare se trattasi di spese ordinarie o di spese straordinarie necessarie per il bene locato, in un caso spettano alla societa’ , nell’ altro spettano al comune. L’ utilizzo dello Iacovone e regolato da un normale contratto di locazione o Vi e stato dato in uso gratuitamente ??????
    Se l’ utilizzo e’ regolato da un regolare contratto di locazione , non bisogna chiedere ma pretendere un diritto , se necessario adendo alle vie legali , altrimenti , non tirate troppo la corda e’ provvedete direttamente.
    Possibile che ha Taranto , anche queste questioni, bisogna farli presente pubblicamente , facendo sconfortare i tifosi ancora di piu di quanto gia’ lo siano e facendoli allontanare sempre di piu’ dagli spalti con relativo danno economico per le casse della societa’ ???????

  2. vincenzo scrive:

    Non è questione di categoria, non è questione di denaro, non è questione di schieramenti politici, ma basti vedere le immagini di RAI 3 per capire che il manto erboso dello Stadio Zaccheria di Foggia è perfetto, basti ricordare alla Amministrazione Comunale aveva promesso una riduzione per l’IMU per i quartieri Tamburi e Paolo VI ma poi fa pagare ai Cittadini il massimo delle aliquote, ecco perchè non è questione di denaro e quando andiamo a votare che dobbiamo ricordare i fatti. Oggi sul sole 24 ore la nostra Città è relegata all’ultimo posto della classifica dei servizi per la qualità della vita e questa condizione per una città di 190000 abitanti è l’elemento oggettivo di incapacità delle cosidetta Politica o Classe Dirigente che dir si voglia che dal pulpito parla bene, ma poi si smentisce con i fatti.

  3. antonio scrive:

    Il sig. Sindaco che a mio avviso poteva fare qualcosa in piu per salvare il Taranto vecchia gestione……..ma lasciamo stare ormai il passato, pensiamo al futuro, vorrei ricordare sempre al Sindaco che lui rappresenta Taranto come città dunque anche noi tifosi è arrivato il momento di dimostrare l’amore che ha sempre detto di avere per Taranto e la sua squadra FORZA SINDACO CHE IL CONSENSO POPOLARE AUMENTA ANCHE DA QUESTE COSE…………………

  4. cosimo scrive:

    e vediamo ora queste istituzioni cosa faranno (o meglio non faranno)…non è possibile sembra quasi di chiedere la carità e non hanno capito che lo sport al momento è l’unica “arma” per rilanciare Taranto! Ultimamente avevo criticato squadra e società ma vedo che la rotta è cambiata e va molto meglio, al momento tranne la questione stadio…perchè non provare una volta per tutte a togliere il secondo anello ed unire gradinata con curve lo stadio sarebbe bellissimo e non desolante…vabbè buon lavoro continuate così e speriamo che le istituzioni, tutte, vi ascoltino e non facciano solo campagna elettorale.

About admin

APS Fondazione Taras 706 a.C.