Stop esterno per il Taranto in questo anticipo dell’ottava giornata di campionato Serie D girone H, i rossoblu rimediano infatti una sconfitta per 2 reti a 0 in quel di Potenza.
Accade tutto nella ripresa, dove in 5 minuti il Potenza mette ko gli jonici con le reti di Cataruozzolo e Tortora.

Il Potenza abbandona così l’ultima piazza in classifica e si porta al 17° posto  a quota 4 punti, agganciando il Fortis Trani e portandosi a -3 punti dallo stesso Taranto FC 1927.

Il Taranto è ora atteso domenica 28 ottobre all’impegno contro il CTL Campania, start ore 14:30 presso lo Stadio Erasmo Iacovone.

POTENZA-TARANTO 2-0
57′ Cataruozzolo, 62′ Tortora

POTENZA (4-3-2-1) – Della Luna; Vaccaro, Itri, D’Angelo, Raspaolo; Acampora (16’st Tancredi), Viscido, Tortora (33’st Marra); Ripoli (42’st Lancellotti), Cataruozzolo; Famiano. All. Volini (A disp. Cece, Sabato, Caruso, Trerotola).
TARANTO (3-4-3) – Maraglino; Brancato, Occhipinti, Prosperi; Del Bergiolo (20’st Papa), Cordua (18’st Sarli), Vicedomini, Stigliano; Noviello, Bongermino (10’st Catalano), Fumai. All. Pettinicchio (A disp. De Deo, Musto, Biondo, Curri).
ARBITRO – Proietti di Terni
AMMONITI – Acampora, Cataruozzolo, Vaccaro (P), Del Bergiolo (T)
ESPULSI – 48’st. Vicedomini
RECUPERO – st +5′

6 risposte a “Potenza 2-0 Taranto”

  1. vincenzo ha detto:

    Ai giocatori dico che prima di scendere in campo dovete farvi un bagno di umiltà e capire che tutti gli avversari sono pronti a prendersi il meglio che c’è.
    Fate in modo che il meglio che c’è lo prendiate voi e per farlo, dovreste battetevi da atleti perchè prima di essere calciatori,dovreste essere atleti e dimostrare che una squadra non ha bisogno di individualità ma di coralità e coesione di gruppo.
    In difesa ci vuole maggiore concentrazione e copertura perchè se analizziamo i gol presi e come sono stati presi dovreste trarre la conseguente sintesi …..
    Buon vento in poppa e speriamo che si gonfono le vele perchè noi Tarentini meritiAMO di più.

  2. antonio ha detto:

    Franco io non sono d’accordo la dirigenza piu di quello che sta facendo non puo fare, anzi và un ringraziamento perchè se stiamo parlando di calcio è grazie a loro.
    Non andare allo stadio significa non portare soldi alla società e non poetr affrontare un campionato piu dignitoso il prossimo anno.
    Su forza passerà

    • Luigi ha detto:

      Potrei essere d’accordo sul fatto che l’attuale società ha fatto e mi auguro continui a fare il possibile per riquotare questa squadra sgretolata dalla preceddente gestione che ha ingannato una città intera.
      Però capisco i miei compagnia di curva, o meglio i “malati” di Taranto che puntualmente vengono sedotti per poi essere abbandonati, cullando sogni di promozione che ogni volta svaniscono o per delle finali misteriosamente perse (vdc Catania dove il capocannoniere misteriosamente scompare), o semifinali (vds Avellino ed A. Roma perse all’ultimo istante a causa di strani errori), oppure periodici fallimenti…
      Eppure siam sempre lì…trasferta e canti … sempre e comunque SINO ALLA FINE TARANTO NEL CUORE.
      sfogo di un “malato” rossoblu.

  3. vincenzo ha detto:

    Come al solito, al di là della categoria in cui giochiamo abbiamo sempre peccato di presunzione cioè di essere i migliori, ma la realtà è ben altro e tutte le volte risolviamo le crisi delle altre squadre. A Potenza nell’ultima parte del primo tempo si è visto un discreto Taranto. Un secondo tempo da dimenticare e tra il 50° e il 65° completamente in barca e con una difesa che ha fatto errori nelle fasi di ripartenza del Potenza. Non sempre Maraglino basta alla causa, forse devono svegliarsi e capire che la maglia la devono sudare per meritarsi gli elogi che ricevono per una partita a la domenica successiva il problema riemerge, devono pensare che non sono arrivati a nessuna meta,altrimenti sarà dura. Speriamo che servi di lezione, l’umiltà paga sempre e il campionato è lungo.

  4. Franco ha detto:

    Non meritano di giocare….perdere contro un avversario più che abbordabile è un duro colpo frutto anche di un mercato veloce e “povero”….spero che i tifosi non vadano più al campo perchè siamo oramai stanchi dei presidenti e dei giocatori che non meritano taranto

  5. antonio ha detto:

    Ormai hanno preso le misure al Taranto parola d’ordine “cercare le ripartenze”.Non riusciamo ad esprimerci, non sono un tecnico e dunque non riesco a capire cosa cè ancora che non va

About admin

APS Fondazione Taras 706 a.C.