Pareggio interno per gli uomini di Mister Pettinicchio, un pareggio che sta stretto in virtù delle occasioni create nel primo tempo, specialmente sull’asse Fumai-Noviello, e nella ripresa con le occasioni capitate sui piedi di Sarli e Curri.
Nel prossimo match i rossoblu affronteranno il Matera, quest’oggi sconfitto a Foggia per due reti ad una, attualmente situato in quinta posizione a quota 16 punti.

TABELLINO

TARANTO-CTL CAMPANIA 0-0

TARANTO: Maraglino; Rosato, Prosperi, Prete; Biondo (28’st.Papa), Cosentini, Gnoni, Stigliano; Noviello (23’st.Curri), Bongermino, Fumai (37’st.Sarli) A disp. De Deo, Brancato, Bufalino, Zaccaro. All. Pettinicchio

CTL CAMPANIA: Vigliotti; Pellini, Baratto, Russo, Bosco; De Luca, Di Palma (29’st.Trematerra), Lopetrone, Narciso; Puca (35’st.D’Agostino), Olivieri (16’st.El Ouazni);  A disp. Minini, D’Andrea, D’Agostino, Cavallini, Trematerra, Rizzo. All. Campana.

ARBITRO – Costantini di Ascoli Piceno con Teodori di Fermo e Paoletti di Ascoli Piceno;
AMMONITI – Gnoni, Prete, Biondo, Curri (T), Olivieri, Bosco (C)
RECUPERO  +3’st.

6 risposte a “Taranto 0-0 Campania”

  1. vincenzo ha detto:

    Se si continua in questo modo, non solo nessuno verrà allo stadio per pagare il biglietto di ingresso,ma non verrano più neppure gli abbonati che il biglietto lo hanno già staccato.
    Che pena la domenica vedere la squadra giocare senza attributi, Avessero almeno un pizzico di orgoglio, questa volta gli errori in difesa gli abbiamo commessi ma stiamo stati graziati dal centravanti Puca in almeno due circostanze clamorose. In attacco come al solito con i compagni smarcati per far gol tirano in porta come se fossero dei campioni e da egoisti avere questi atteggiamenti. Nel calcio è un giuoco collettivo, e tutti devono remare dalla stessa direzione e con il giusto ritmo di cadenza. In campo si va per essere calmi e concentrati e senza farsi prendere dalla fretta di concludere, solo alla fien della partita si tirano le somme e purtroppo le somme ad oggi sono gli 8 punti, perchè la classifica dice sempre la verità. Buon vento a tutti…..

  2. cosimo ha detto:

    Svegliatevi perchè così rischiamo di passare alla storia nel peggior modo possibile e Taranto non merita anche questo scempio, mandate via chi non ama la maglia, ci sono tanti giocatori liberi che verrebbero e altri che si sono proposti guardatevi attorno o davvero diventa troppo tardi.

    • alessandro ha detto:

      Il problema non e’ amare la maglia , ne tantomeno i calciatori , questo e’ il valore dei calciatori portati a taranto , e tutto sommato abbiamo piu’ punti di quanti ne abbiamo meritati sul campo. Troppo comodo per la societa’ dare la colpa ai calciatori , serve a non prendersi le responsabilita’. La societa’ non puo’ pensare di nascondere le responsabilita’ , bacchettando di tanto in tanto i calciatori.
      La societa’ deve prendere atto di aver errato completamente la campagna aquisti e la scelta dei consulenti proposti a cio’.
      Puo porre rimedio solo rinforzando la squadra per avere risultati e incominciare a riempire lo stadio che si svuota di domenica in domenica facendo diminuire anche gli incassi che servono per andare avanti.
      Anche gli abbonati stanno abbandonando lo stadio pur non dovendo pagare piu’ il biglietto per non assistere a questo scempio e per dare un segnale alla societa’.

      • Staff Tarantofc.it ha detto:

        Caro Alessandro,
        lei ha ragione ma la società ha già detto con un comunicato di aver commesso errori, seppur in buona fede, e per tali motivi ha chiesto scusa.
        Detto questo ci auguriamo che le cose nelle prossime partite vadano meglio, perché è importante dare messaggi forti alla tifoseria.
        Saluti e Forza Taranto

        • alessandro ha detto:

          Non servono i comunicati , ma i rinforzi.
          Non si puo augurarsi che le cose nelle prossime partite vadano meglio, se non si procede a rinforzare la squadra, in quanto le cose sono direttamente collegate e i proclami e l’ immobilismo non portano risultati. Le scuse si possono accettare ma bisogna provvedere a correre ai ripari altrimenti sono solo parole per accontentarci.
          Al di la delle chiacchere vostre e sopratutte mie e dei tifosi come me , rimane un dato inconfutabile , il calo di spettatori , (inferiore anche al numero di abbonati) con relativa diminuzione degli incassi. Personalmente domenica scorsa per la prima volta negli ultimi anni non sono venuto alo stadio , nonostante l’ abbonamento fatto (come ogni anno )per me e per i miei due figli piccolini. Posso garantirvi che del mio gruppo di amici (circa una ventina che venivamo allo stadio tutte le domeniche) , il sottoscritto e’ stato l’ ultimo a buttare la spugna e nonostante tutto sono pronto (come il resto del gruppo )a tornare allo stadio per la prossima partita interna, avendo da casa sofferto ancor piu’ che dagli spalti.Sono convinto di non essere l’ unico tifoso in questa situazione emotiva.
          Valutate se investite una somma x per rinforzare la squadra con calciatori di qualita’ , (altrimenti sarebbe inutili spendere altri soldi a fondo perduto senza possibilta’ di ritorno economico e sportivo) vi riporterebbe allo stadio parte dei tifosi persi per recuperare a livello economico la somma x piu una somma y e qualche risultato sportivo piu confortate ????

          ” SICURAMENTE SI ”

          ( se gli addetti agli aquisti abbiano oltre alle competenze dovute , anche l’ onesta’ di fare gli interessi della societa’ oltre ai propri personali e professionali.)
          Se non avete le capacita’ di trovare e scegliere questi addetti agli aquisti, allora andate cauti , nessuno vuole che vi indebitiate e vi rovinate economicamente per noi , ma almeno sappiate trovare delle alternative a voi e vi rimarremo comunque grati.
          Sentitamente ringrazio per aver ricevuto una risposta a uno dei tanti appelli fatti con criticita’ ( dal mio punto di vista costruttiva )e con il cuore sempre piu sanguinante.

  3. Gianni ha detto:

    Da adesso in avanti è veramente dura e tranne qualche squadra gli altri sono avversari molto difficili…dovevamo fare punti prima, mi aspetto una reazione da parte della società . PULIZIA

About admin

APS Fondazione Taras 706 a.C.