Per come è maturata, la sconfitta odierna per i rossoblu di Giacomo Pettinicchio ha decisamente un sapore amaro.
Un Taranto volenteroso che, nonostante  le buone trame di gioco sviluppate, è costretto a lasciare il terreno i gioco del Pastena con zero punti nella sacca, perdendo il match contro la Battipagliese per due reti ad una.  La rete rossoblu, del momentaneo paregio, porta la firma del capitano Fabio Prosperi, al 5′ della ripresa con un colpo di testa sugli sviluppi di un calcio d’angolo.

Prossimo impegno per i rossoblu domenica allo Iacovone, contro l’Internapoli Puteolana.

(nella foto Raffaele Rosato – fotografo R. Di Lena)

BATTIPAGLIESE-TARANTO 2-1
39’pt Sorrentino (B), 5’st Prosperi (T), 36’st Barra (B)

BATTIPAGLIESE Carotenuto; Pappalardo, Magliano, Fariello, Fiorillo; Pivetta, Cammarota, Picarone; Sorrentino (17’st. Volzone), Trimarco, Odierna (33’st. Barra). A disp. Primadei, Sparano, Aversano, Carullo, Di Vece; Allenatore Longo
TARANTO (3-4-3) – Maraglino; Rosato, Occhipinti, Prosperi; Del Bergiolo (10’st. Papa), Vicedomini, Cordua, Stigliano; Noviello (28’st Sarli), Bongermino (17’st. Musto), Bufalino. A disp. De Deo, Brancato, Catalano, Biondo; Allenatore Pettinicchio
ARBITRO – Marchese di Cosenza
AMMONITI – Trimarco, Pivetta, Carotenuto (B), Occhipinti (T)
ESPULSI – 50’st allenatore Longo, per proteste
RECUPERO – 5min

6 risposte a “Taranto in crescita, ma a Battipaglia termina 2-1”

  1. Antonello ha detto:

    corcordo con tutti tranne con gianni, bisogna rimanere uniti anche nelle difficoltà altrimenti non si andrà da nessuna parte. Ricordiamoci che affrontiamo un campionato dilettantistico e di conseguenza anche gli arbitraggi saranno della stessa categoria, non mi meraviglio più di tanto piuttosto dobbiamo evitare certe leggerezze in fase difensiva, commettere falli inutili con l’avversario spalle alla porta e ridicolo, mnagari in quei frangenti essre più furbi,lucidi e spedire qlk palla in tribuna non sarebbe sbagliato. Serve urgentemente un altro Centravanti con la C maiuscola possibilmente integro e non sopra i 30 anni, altrimenti e meglio che ci teniamo questa rosa così com’è. Cmq Bongermino è un ottimo giovane da valorizzare e da impiegare più spesso in alternativa a Cosa che non può garantire altre 28 partite tutte intere consecutivamente.

  2. nick ha detto:

    Un suggerimento alla società: gentilmente potete andare in lega e farvi valere con chi continua a mandare arbitri che fischiano a senso unico!!!! Anche questa domenica un arbitro imbarazzante, nel secondo tempo ha fischiato solo per la battipagliese, sul primo gol c’era fallo su del bergiolo e sul secondo si è chiaramente inventato la punizione che ci ha fatto perdere la gara. Signori miei, noi siamo il Taranto, e con tutto il rispetto, ma dobbiamo fare un po di pressione psicologica su questa gente che si fa bella alla nostra faccia. Proporrei al Dg di farsi rispettare di più in una lega che fino ad oggi ci ha ridicolizzato con arbitraggi da circo a partire da trani!!! E non facciamo retorica con le solite frasi fatte, il Taranto merita rispetto come tutti i tarantini!!! Provate a vedere se il sig. Valeri ritornerà ad arbitrare il milan dopo la partita di ieri, società che si fanno rispettare, pubblicamente elogiano o si contengono e nel privato ti bastonano!!! Cercate di bastonare la lega e la classe arbitrale, se non ci riuscite da soli fatevi aiutare dai politici tarantini, qualora ne siano in grado! Certi arbitraggi sono tecnicamente inammissibili!!! Forza Taranto e buon lavoro al mister!!!

  3. antonio ha detto:

    Gianni non si caccia nessuno, ma l’hai vista la partita? secondo te non c’era differenza di gioco?
    Sono convinto che la prossima andrà meglio e presto vedremo i risultati

  4. piero ha detto:

    Speriamo almeno che ci siano degli specchi nelle prossime partite dove poterci aggrappare… incredibile essere caduti così in basso … D’addario ,se tu fossi stato piú onesto questo non sarebbe successo .. Vai a trovare Fiorito anche tu ….

  5. alessandro ha detto:

    Taranto in crescita grazie a Pettinicchio, meritavamo di vincere e abbiamo perso, ma ci vuole oltre a Cosa un’ altro che sappi mettere la palla in porta, altrimenti sara’ frequente dominare col gioco e perdere.

    Grazie Pettinicchio

  6. Gianni ha detto:

    allora… chi si caccia domani ???

About admin

APS Fondazione Taras 706 a.C.