Attraverso queste righe chiedo scusa alla società Taranto Football Club 1927 ed all’intero ambiente rossoblu per il comportamento di cui mi sono reso protagonista domenica, in occasione del match Taranto-Sant’Antonio Abate. Un gesto immaturo, dettato dalla frustrazione per la mia prestazione.
Vorrei comunque sottolineare che, al contrario di quanto apparso su alcuni siti web, non ho assolutamente gettato la maglia rossoblu per terra, ma solamente appoggiata in panchina dopo averla svestita, in quanto bagnata. 
Tuttavia comprendo che la mia reazione alla sostituzione abbia potuto urtare la sensibilità dei tifosi rossoblu ed il  loro attaccamento alla maglia, per tanto a loro vanno le mie più doverose scuse, promettendo loro, ed alla società, di ripagarli in futuro con professionalità e rispetto per questi colori.

Eustachio Zaccaro

4 risposte a “Zaccaro: “Chiedo scusa a tutti””

  1. ANGELO ha detto:

    E’segno do maturità chiedere scusa, ma è anche segno di professionalità non commettere questi errori banali, comunque ormai è passato. Da domenica fuori gli attributi e chi non si sente da “TARANTO”,può tranquillamente dirlo e andare via.La maglia del TARANTO non si indossa, si AMA.

  2. Egidio ha detto:

    Concordo pienamente con le considerazioni fatte dai due precedenti tifosi.
    La maglia rossoblù è una maglia prestiogiosa.
    Rispetto e orgoglio sono alla base di un rapporto pubblico-tifoso, quindi accettiamo le scuse e da domenica prossima fuori gli attributi!!!!
    FORZA TARANTO SEMPRE!!!!!

  3. alessandro ha detto:

    Pur comprendendo un gesto di stizza e accettando le scuse e’ bene che sappi e capisci che siamo gia costretti per colpa di altri a sopportare calcio e calciatori di quinta categoria , doverne sopportare anche le bizze da primadonna in questa categoria a noi stretta ma per molti di voi estremamente larga , non fa altro che farci sentire ridicolarizzati piu di quanto lo siamo per colpa di dirigenze passate e attuali e farci smettere con anticipo di incoraggiarvi e applaudirvi dopo sconfitte sconcertanti senza onore e reazione. Probabilmente molti di voi pensavano che chiamarsi Taranto dava per scontato successi e vittorie , ma non puo essere cosi se voi per primi non vi confermate come singoli e come gruppo di esserne all’ altezza .
    A questo aggiugete che se anche ci dovessimo trovare all’ ultimo posto e con venti punti di distacco dalla penultima , troverete sempre e comunque degli avversari che vi affronteranno al doppio della loro concentrazione e furore agonistico con lo spirito della partita della vita , solo per poter un giorno dire IO HO SCONFITTO IL TARANTO.
    Dunque anche nelle partite teoricamente piu’ facili voi dovete dare sul campo il TRIPLO, silenziosamente e umilmente anche e’ soprattutto se incominciano ad arrivare i risultati.

  4. antonio ha detto:

    il tuo è stato un gesto di maturità il chiedere scusa, ma devi capire il nostro stato d’animo perdere per 3 4 volte la serie B, partite vendute, presidenti assenti o papponi etc etc, ora che abbiamo una società a mio modesto parere fatta di gente SERIA e soprattutto tarantini, tifosi e vogliosi di dare una svolta non solo al calcio tarantino ma anche alla nostra meravigliosa città, certi gesti anche se fatti senza nessuna cattiveria danno un pò fastidio.Sono convinto che dalla prossima giocata darai il meglio di te stesso dando grandi soddisfazioni a noi tifosi e ricevendo gloria e onore da parte nostra.

About admin

APS Fondazione Taras 706 a.C.