Al termine del match Potenza-Taranto, il presidente Elisabetta Zelatore ed il vicepresidente Fabrizio Nardoni, a nome di tutta la società Taranto Football Club 1927,  informano gli organi di stampa, nonché la tifoseria tutta, che della partita odierna si considera apprezzato solo impegno e attaccamento ai colori rossoblu dimostrato dal tecnico Giacomo Pettinicchio, instancabile nel dare indicazioni e suggerimenti a giocatori visibilmente a corto di MOTIVAZIONI, IDEE E SOPRATTUTTO DI IMPEGNO.

I massimi dirigenti del Taranto FC 1927 auspicano che i calciatori prendano esempio dal tecnico ed inizino a pensare che Taranto è una città che va rispettata, così come devono essere rispettati i colori rossoblu e la società che li ospita.
E’ tempo ormai di comprendere che scenari alternativi, fughe in avanti e sguardi al passato non fanno parte del bagaglio sportivo ed umano della s.s.d. Taranto Football Club 1927, che intende nei tempi e nei modi possibili individuare un gruppo che condivida la passione, la motivazione ed il rispetto della città presenti sia nella stessa società che nel mister Giacomo Pettinicchio.
Quanto comunicato anche per dare risposte adeguate a quei tanti tifosi presenti oggi a Potenza e che hanno dovuto subire l’ennesima umiliazione, ed ai quali la società, anche se incolpevole, rivolge le più sentite scuse.

13 risposte a “Zelatore-Nardoni: Taranto va rispettata e onorata”

  1. arcangelo scrive:

    ragazzi che umiliazione ieri quando finirà questo inferno……

  2. arcangelo scrive:

    purtroppo si è sbagliata la scelta degli uomini in questa categoria non si gioca di fioretto. Un consiglio da voci sento che l’ attaccante Palminteri vorrebbe lasciare Brindisi sarebbe un ottimo attaccante per la categoria.

  3. Leonardo scrive:

    Presidente! A gennaio…repulisti.

  4. TOMMASO scrive:

    la DIGNITA’ e’ x pochi ed e’ di pochi, non credo che in questo TARANTO ci sia qualcuno che rescinda il suo contratto, se, ma non ci spero, ci sara’ qualcuno che lo fara’ avra’ la mia STIMA come UOMO, ma non illudiamoci……….

  5. alessandro scrive:

    Corregete la parte finale del comunicato ed eliminate la frase finale

    ……LA SOCIETA’ , ANCHE SE INCOLPEVOLE……

    come si fa a dire (o solo pensare) di essere incolpevole di tanto sfascio.

    Non siamo mica noi tifosi i dirigenti.

  6. Angelo scrive:

    Ma nn ci lamentiamo…..cosa posssiamo fare…..quando vedi giocatori come prosperi e vicedomini fare queste prestazioni allora capisci che nn si andra da nessuna parte……dovrebbero dare l esempio ai giovani ma se sono loro i primi a fregarsene allora chiudiamo bottega che è meglio…..dobbiamo far giocare tutti i ragazzi e forse qualcosina la vedremo….piu fiducia ai ragazzi tarantini che in giro di bravi ce ne sono….

  7. alessandro scrive:

    Non prendetevela con i calciatori , questa e’ la pochezza tecnica dei calciatori scelti dai vs consulenti di mercato. Consulenti sempre contestati e sconsigliati dalla tifoseria.
    Questo e’ il valore di questa squadra, che ha, al momento sette punti in classifica.(molto piu’ di quanti ne abbiamo meritato sul campo )
    Prendersela con i calciatori , serve solo a nascondere le vostre gravi colpe nell’ allestimento della squadra.
    Basta bacchettare i calciatori in pubblico , fate il mea culpa ,e rinforzate la squadra con innesti di valore.
    Il resto sono chiacchere .
    Se questa e’ la vs organizzazione e capacita’ nell’ allestire una squadra per una tifoseria da 1300 abbonati in quinta serie , ritengo che probabilmente dopo aver finito questa annata di transizione , correte il rischio di spedere 10 volte di piu’ l’ anno prossimo e non riuscire comunque a superare il centro classifica per incompetenza totale e organizzativa nella scelta dei vs collaboratori.
    Forza Taranto…. noi vi amiamo …..ma quanto e’ difficile continuare a sostenervi e incitarvi , sempre comunque e ovunque…… e essere sempre traditi da dirigenze sempre peggiori o per un verso o per un’ altro.

  8. EGIDIO scrive:

    Presidente…chi non merita deve andare via e subito…
    se si avanti cosi retrocediamo!!!
    abbiamo fatto ridere tutta l’Italia oggi …che vergogna!!

  9. max scrive:

    Non hanno stimoli i calciatori, nn hanno la forza come noi, noi che anche dopo il 2 a 0 avevamo la forza e volontà di tifare!

  10. antonio scrive:

    Secondo me è arrivata l’ora di dare un ultimatum a tutti chi non se la sente di portare avanti questo progetto puo anche andar via da taranto, noi vogliamo Leoni e non pecore

  11. Gianni scrive:

    GIA’ SENTITO.

  12. Angelo scrive:

    Brava Presidente! Ora, però, cacciamo i centrocampisti e i vecchietti: più under tarantini in campo!

    • alessandro scrive:

      Se hai sbagliato a scegliere i calciatori , non puoi cacciarli, hanno un regolare contratto che devi onorare economicamente anche se li cacci.Forse e meglio cacciare chi li ha scelti e chi ha consentito che certi incompetenti abbiano scelto.Necessita fare rinforzi , ma c’ e’ la forza economica per poter aquistare prima e mantenere dopo gli eventuali rinforzi.La societa’ dovrebbe essere piu’ trasparente e informarci senza giri di parole se possono e/o devono rinforzare la squadra invece di bacchettarla ad ogni inevitabile sconfitta.
      Le bacchettate e i proclami non cambiano il valore tecnico degli attori principali…..i calciatori

About admin

APS Fondazione Taras 706 a.C.