Per i tifosi rossoblù arrivano buone notizie circa la possibilità di seguire la squadra del Taranto in trasferta. Probabile per le partite a Francavilla in Sinni e Metaponto. Le concomitanti elezioni regionali in Basilicata fanno invece saltare l’ok alla trasferta di Matera di domenica prossima.

Le importante novità giungono a poche ore di distanza dalla lettera inviata dal Presidente, Fabrizio Nardoni, ai Prefetti e ai Questori delle città interessate al girone del Taranto F.C. e dall’incontro con i due massimi referenti governativi di Matera, il dott. Luigi Pizzi (Prefetto) e il dott. Pasquale Errico (Questore).

Sento di ringraziare pubblicamente il Prefetto e il Questore di Matera – ha commentato il presidente Nardoni – per la grande apertura espressa nei confronti della società che mi onoro di rappresentare, per il lavoro anche culturale svolto dall’A.P.S. Fondazione Taras 706 aC e verso la tifoseria del Taranto, cresciuta in questi anni anche in termini di maturità e spirito sportivo.

Le autorità lucane, commentando infatti, la lettera del Presidente del sodalizio rossoblù avevano confermato disponibilità a rivedere il divieto di trasferta per i tifosi tarantini, ma le concomitanti consultazioni elettorali per il rinnovo del Consiglio regionale lucano, hanno reso il percorso più difficile a realizzarsi.

Personale impegnato nell’ordine pubblico e nel controllo del territorio sarà assorbito dal servizio da svolgere all’interno e nei pressi dei seggi elettorali, alcuni allocati anche a poca distanza dallo Stadio XXI Settembre. Per venire incontro alle esigenze della tifoseria Prefetto e Questore si erano anche detti disponibili a rinviare la gara in data infrasettimanale (mercoledì 20 novembre). La proposta che certifica se mai ce ne fosse bisogno tutta la disponibilità espressa dalle autorità lucane, ha però ricevuto il comprensibile rifiuto delle due squadre che non intendevano preparare due gare importanti di campionato in tempi troppo ravvicinati.

Abbiamo riaperto la strada del colloquio e del confronto – commenta infine il Presidente Nardoni – come testimonia anche le telefonate che questa mattina ho ricevuto dai vertici del Ministero dell’Interno e della Lega Pro che questa mattina mi hanno contattato per dimostrare apprezzamento al nostro appello. Un confronto che spero possa allontanare la messa al bando e che finalmente sia in grado di rompere il pregiudizio attorno a una delle tifoserie più belle del mondo.

I commenti sono chiusi.

About admin

APS Fondazione Taras 706 a.C.