Secondo incontro e prima vittoria nel torneo per il Taranto. Un successo ottenuto, con sacrificio e determinazione, nonostante tre squalificati e al cospetto di una formazione professionista. Le reti rossoblù portano la firma di Carenza, abile ad approfittare di un’indecisione dell’estremo difensore avversario e La Gioia su rigore procurato da Galeandro. La rete de L’Aquila giunge dopo un forte e preciso calcio di punizione. Domani (sabato 31 maggio) ultima gara del girone di qualificazione, a Ostuni ore 19, contro Cedas Avio Brindisi.

Al termine della gara mister Recchia ha dichiarato: “Faccio i complimenti ai ragazzi per aver interpretato la gara nel giusto modo. Nel primo tempo abbiamo attaccato con intensità, nella ripresa la stanchezza è maturata ma siamo stati abili, giocando con cinque uomini a centrocampo, a chiudere gli spazi”.

Marcatori: Carenza al 22′, La Gioia al 27′; Di Gianberardi al 20st

Taranto:Bitetti(Campilongo al 10st); La Gioia, Giannotta, Punzo, Albano, Carenza, Ragosta(Pizzolante al 30st), Capozzo(Vacca al 4st), Galeandro(Perricelli al 27st), Girardi, Galante(Giudetti al 18st). Allenatore: Cosimo Recchia

L’Aquila: Arcangeli(Incardona al 1st); Bizzarri, Ciuffini, Cittanoni, Fittipaldi, Cotturone(Marchetti al 18st), Ruggini, Di Gianberardi, Fabrizi, Mazzaferro, Martini(Sebillo al 1st). A disposizione: Sadotti, Lazzari. Allenatore: Renato Greco

Espulsi: Fittipaldi al 17st

Ammoniti: Cittanoni al 5st; Carenza al 28st

Arbitri: Adamo Raffaele (TA) coadiuvato da Leggieri Luigi e Angelo Pignatelli di Taranto.

I commenti sono chiusi.

About admin

APS Fondazione Taras 706 a.C.