Le persone diversamente abili con certificato di invalidità al 100% possono accedere gratuitamente allo stadio “Erasmo Iacovone”. L’accompagnatore dovrà necessariamente acquistare il tagliando d’accesso valido per assistere alle gare casalinghe del Taranto FC 1927. NON È PREVISTO ALCUN TIPO DI ACCREDITAMENTO PER GLI ACCOMPAGNATORI.

Il Taranto FC 1927 nel rispetto della normativa vigente, al fine di agevolare l’accesso allo stadio “Erasmo Iacovone”, comunica le modalità di rilascio dei tagliandi riservati alle persone diversamente abili con invalidità certificata pari al 100%.

I diversamente abili potranno richiedere un tagliando in omaggio (fino ad esaurimento dei posti disponibili). Le richieste di accredito devono pervenire all’indirizzo accrediti@tarantofc.it entro e non oltre le ore 19.00 del giovedì antecedente la gara qualora essa si svolga la domenica e del mercoledì alla stessa ora, in caso di anticipo al sabato. Per i turni infrasettimanali, successivamente vi sarà comunicata la relativa modalità.

Non sono previste ulteriori modalità d’accreditamento.

 

Documenti necessari:

 

  • Certificato di invalidità rilasciato dall’Azienda Sanitaria Locale, riportante espressa indicazione della percentuale d’invalidità.

 

  • Documento d’identità valido.

 

La persona diversamente abile dovrà presentarsi ai tornelli dello stadio munito del biglietto (da ritirare al botteghino antistante la tribuna laterale lato nord nelle 2 ore antecedenti la gara) e del documento d’identità.

 

Gli invalidi su carrozzina e i relativi accompagnatori, possono accedere allo stadio presentandosi all’ingresso tribuna centrale porta N.8 dopo aver ritirato il tagliando al botteghino accrediti (botteghino antistante la tribuna laterale lato nord nelle 2 ore antecedenti la gara) e potranno accomodarsi solo nel settore di tribuna superiore. È vietato l’ingresso in altri settori.

In entrambi i casi il tagliando dovrà essere consegnato personalmente al disabile.

I tagliandi non saranno cedibili a terzi. In caso di uso fraudolento degli stessi sarà interpellata la competente autorità giudiziaria.