Si è svolta questa mattina, presso la Sala Stampa dello stadio “Erasmo Iacovone”, la conferenza pre-partita dell’allenatore del Taranto Luigi Panarelli, in vista della terza giornata di Serie D girone H, in programma per domani alle ore 15:00 contro il Gragnano. Di seguito sono riportate le sue dichiarazioni: «Mi auguro che la prestazione sia diversa da quella dell’anno scorso, il loro allenatore carica molto la sua squadra ed è un grande motivatore. Il Gragnano è una squadra insidiosa formata da un mix di giovani esperti e over di categoria. Non verranno qui a passeggiare a causa delle due sconfitte di fila, troviamo un avversario tutto da scoprire anche perché hanno cambiato sette elementi dalla prima alla seconda giornata. Abbiamo lavorato molto sull’avversario ma dobbiamo pensare soprattutto a noi». La squalifica di Favetta: «Fino a poche settimane fa tutti chiedevano l’arrivo di un attaccante, oggi siamo tutti preoccupati per l’assenza di Ciro. Dovremmo essere più equilibrati, Favetta sta lavorando molto bene e l’ha dimostrato in queste prime uscite. Non sarà della partita ma ci sono delle alternative valide, da parte mia c’è sempre difficoltà a mandare qualcuno in tribuna perché sono tutti potenziali titolari. Sono tranquillo perché chi lo sostituirà lo farà degnamente». Due successi di fila in una settimana: «È vero che vincere aiuta a vincere, ma per farlo bisogna essere tutti compatti. Quando mi è capitato di vincere in passato, gli ingredienti principali sono stati sempre gli stessi: l’unione e la gestione del gruppo, questa è una squadra forte ed è composta da un gruppo coeso, lo ha dimostrato rimontando un 2-0 in trasferta. Non bisogna mai abbassare la guardia, dobbiamo avere sempre rispetto per l’avversario che affronteremo. Abbiamo un nome glorioso, che porta le altre squadre a dare il massimo per entrare nella storia: con noi triplicano le forze e con il Fasano lo abbiamo visto». I tifosi: «Il pubblico per noi è fondamentale, quando ho giocato qui è sempre stato il dodicesimo uomo in campo e noi ce la metteremo tutta per mantenere l’abitudine di un tempo. I tifosi sono la nostra spinta in più, ci hanno già seguito in massa a Sarno e a Fasano in un mercoledì lavorativo».   Ufficio Stampa e Comunicazione Taranto F.C. 1927
I CONVOCATI DI MISTER PANARELLI PER LA GARA CONTRO IL GRAGNANO
SETTORE GIOVANILE | JUNIORES NAZIONALI: A. CERIGNOLA-TARANTO 2-0